Eventi in programma

 



Scarica i moduli per partecipare
Bando
Domanda di
partecipazione

Loading

Il bambino impara giocando, l'adulto ha anche altri modi, ma il gioco rimane il più efficiente e allora perché non usarlo?

 
BeSdivinità dell’antico Egitto, è rappresentato come un nano dalla testa molto grossa e dagli occhi sporgenti, con la lingua fuori, le orecchie a sventola, le gambe storte e una barba, a volte persino una coda, cespugliose e arruffate.

Nonostante il suo aspetto, però, è un dio di buon augurio, che ispira gioia e ha la capacità di scacciare i cattivi spiriti e le bestie pericolose o nocive soprattutto difendendo i bambini, assisteva le donne durante il parto e vigilava sui neonati.

Questa divinità porta spesso in mano delle "armi" con cui scacciare gli spiriti maligni: il Sa (il nodo della fortuna), un coltello corto o degli strumenti musicali. Era infatti anche associato ai divertimenti, suona gioiosamente l’arpa o il flauto e danza allegramente, ed era patrono delle danzatrici.

E’  un dio i cui influssi benigni hanno a che fare con la liberazione dagli affanni, con il procurare gioia e allegria e con le manifestazioni liete della vita in generale.

Il messaggio che ci comunica Bes è quindi un messaggio di allegria, bellezza, bonarietà, buona fortuna.

Ecco perché abbiamo pensato a lui per rappresentare il nostro modo di rapportarci con tutti voi.